Leonetti, Francesco (Cosenza, 1924 gennaio 27 -)

Nasce a Cosenza; nel 1955, a Bologna, fonda “Officina” con Pier Paolo Pasolini e Roberto Roversi. Attore in alcuni film di Pasolini, direttore della biblioteca Malatestiana di Cesena, si trasferisce in seguito a Milano, dove lavora come consulente editoriale e, dal 1971, insegna Estetica all'Accademia di Brera. Vicino alle posizioni del Gruppo 63, ha collaborato al “Menabò” e condiretto “Alfabeta” e “Che fare”.
Tra le opere, le raccolte poetiche La cantica (1959), Percorso logico del 1960-75 (1976), Palla di filo (1986, poemetto con commento), Le scritte sconfinate (1994), La freccia (2001); i romanzi Conoscenza per errore (1961, poi 1978), Il tappeto volante (1967), Campo di battaglia (1981); Piedi in cerca di cibo (1995), I piccolissimi e la circe (1998), _Le storie furiose. Libro dei folli e dei mostri. Il gran Can _ (2003); i saggi Un lavoro mentale (1976), La vita e gli amici (in pezzi) (1992).
[Cfr. DLI, pp. 417-418]

Funzioni e occupazioni

  • poeta
  • narratore
  • saggista
  • direttore di biblioteca
  • consulente editoriale
  • insegnante

Complessi archivistici

Fonti

  • DLI = Dizionario della Letteratura italiana, Garzanti, 2005

Compilatori

  • Silvia Albesano