Magrelli, Valerio (Roma, 1957 -)

Nasce a Roma, dove compie gli studi laureandosi in Filosofia. Docente di Lingua e Letteratura francese nelle università di Pisa e Cassino, ha diretto la collana di poesia dell'editore Guanda e la serie trilingue della collana einaudiana “Scrittori tradotti da scrittori”, tradotto tra gli altri Valéry, Mallarmé, Debussy, Verlaine, e collaborato alle pagine culturali di diversi quotidiani e riviste: “Il Messaggero”, “L'Unità” “Diario”, “Avvenire”.
Ha curato l'antologia Poeti francesi del Novecento (1991), il volume Che cos'è la poesia? La poesia raccontata ai ragazzi in ventuno voci (2005), e pubblicato numerosi contributi critici tra i quali La casa del pensiero. Introduzione all'opera di Joseph Joubert (1995).
Tra le sue raccolte di versi: Ora serrata retinae (1980); Nature e Venature (1987), Esercizi di tiptologia (1992), poi riunite in Poesie (1980-1992) e altre poesie (1996), Disturbi del sistema binario (2006).

Funzioni e occupazioni

  • poeta
  • docente universitario
  • traduttore
  • critico letterario

Complessi archivistici

Compilatori

  • Silvia Albesano