Pecora, Elio (Sant'Arsenio, 1932 -)

Nasce a Sant'Arsenio (SA), vive a Roma. Collabora come critico letterario e autore con diversi quotidiani e riviste di letteratura, tra cui “Il Mattino”, “La Repubblica”, “TuttoLibri”, “L'Espresso”, “Nuovi Argomenti”, “Belfagor”, “Tempo Presente”, e con la radio, come recensore per rubriche culturali e autore di radiocommedie.
Tra le opere, le raccolte poetiche La chiave di vetro (1970), Motivetto (1978), L'occhio corto (1985), Interludio (1987 e 1990), Dediche e bagatelle (1990), Poesie 1975-1995 (1997 e 1998), Per altre misure (2001); le prose Estate (1981), I triambuli (1985), _La ragazza col vestito di legno e altre fiabe italiane (1992), L'occhio corto (1995); i testi teatrali Alcesti (1984), Pitagora (1987), Prima di cena (1987), Nell'altra stanza (1989), Il cappello con la peonia (1990), A metà della notte (1990).
Amico di Sandro Penna, ha contribuito a farne riscoprire l'opera e la vicenda umana, curando edizioni delle sue opere e scrivendo diversi saggi di carattere biografico, tra cui Sandro Penna: una cheta follia (1984, poi 1990, come Sandro Penna: una biografia_).

Funzioni e occupazioni

  • poeta
  • narratore
  • saggista
  • drammaturgo
  • critico letterario

Complessi archivistici

Compilatori

  • Silvia Albesano