Penna, Sandro (Perugia, 1906 - Roma, 1977)

Nasce a Perugia, dove si diploma in ragioneria e pratica diversi mestieri. Nel 1929 conosce Umebrto Saba e gli artisti che frequentano il caffè “Le Giubbe Rosse” di Firenze. Dalla fine degli anni '30, inizia a collaborare a varie riviste come “Corrente”, “Letteratura”, “Il Frontespizio”, “Il Mondo”. Ha tradotto dal francese; tra altri Claudel e Mérimée.
Tra le raccolte poetiche: Poesie (1939), Appunti (1950), Una strana gioia di vivere (1956), Poesie (1957), Tutte le poesie (1970, poi 1977). Tra le prose: Arrivo al mare (1955), Un po' di febbre (1973).
[Cfr. DLI, p. 556]

Funzioni e occupazioni

  • poeta
  • narratore
  • traduttore

Complessi archivistici

Fonti

  • DLI = Dizionario della Letteratura italiana, Garzanti, 2005

Compilatori

  • Silvia Albesano