Puccini, Mario (Senigallia, 1887 - Roma, 1957)

Nasce a Senigallia (AN), dove affianca il padre nel commercio librario e nella conduzione di una casa editrice. Nel 1913 si trasferisce a Milano e poi a Roma. Collaboratore di varie riviste e quotidiani italiani e stranieri, tra cui la “Voce”. Ispanista, ha tradotto dallo spagnolo e si è occupato, tra altri di Miguel de Unamuno; in Spagna, nel 1927 ha pubblicato la storia letteraria Da D'Annunzio a Pirandello. Tra le sue opere narrative: Viva l'anarchia (1920), Dov'è il peccato è Dio (1922), Cola o ritratto di un italiano (1927), Ebrei (1931), La prigione (1932), Comici (1935), La terra è di tutti (1958).

Funzioni e occupazioni

  • narratore
  • saggista
  • editore

Complessi archivistici

Compilatori

  • Silvia Albesano