Viani, Rolando (Viareggio, 1923 - Saint-Pierre, 1977)

Nasce a Viareggio, nipote del noto scrittore e pittore Lorenzo Viani (1882-1936). Durante la giovinezza svoglie vari mestieri, tra cui quello di radiotelegrafista, e per un breve per periodo lavora su una nave da carico.
Esordisce come narratore pubblicando racconti su “La Nazione” e “Il Nuovo Corriere” di Romano Bilenchi, poi su “Paragone”, “Il contemporaneo”, “L'Unità”, “Vie Nuove”. Alla produzione letteraria affianca un'intensa attività di pittore, che negli anni '60 lo porta ad esporre dipinti e disegni in numerose gallerie d'arte italiane (Viareggio, Milano, Lucca, Roma, Firenze, Torino).
Nel 1974 si trasferisce in Valle d'Aosta.
Tra le sue opere, le raccolte di racconti I ragazzi della spiaggia (1956), I fratelli Rebecchini (1957), Il mascalzone (1961), _Pensieri di vetro: racconti e dipinti inediti _ (1997, postumo), e il romanzo L'orfanotrofio.

Funzioni e occupazioni

  • narratore
  • pittore

Complessi archivistici

Compilatori

  • Silvia Albesano