Lombardi, Germano (Oneglia, 1925 - Parigi, 1992)

Nasce a Oneglia nel 1925; termina il liceo e comincia l'università, che poi abbandona, a Firenze, dove partecipa ai movimenti anarchici dell'immediato dopoguerra. Marinaio, manovale, pubblicitario, vive a Milano tra il 1949 e il 1957, per poi trasferirsi a Londra, Parigi, Barcellona. Trascorre gli ultimi anni tra Roma, la Maremma e Parigi, dove si spegne nel 1992. Vicino al Gruppo 63; tra le sue opere narrative: Barcelona (1963), L'occhio di Heinrich (1965), Il confine (1971), Villa con prato all'inglese, Chi è Beatrix (1979), L'Instabile Atlantico. Tra i testi teatrali: I sigari di Jupiter (1964), Beatrix l'oscura e Marameo il santo ovvero storia di un furfante (1983), Il tiranno di Haiti (1969).

Funzioni e occupazioni

  • marinaio
  • manovale
  • pubblicitario
  • narratore
  • drammaturgo

Complessi archivistici

Fonti

  • Notiziario 1997 = Nicoletta Trotta, Notiziario, in "Autografo" 35 (1997), pp. 185-192

Compilatori

  • Silvia Albesano