Venturi, Marcello (Seravezza (LU), 1925 aprile 21 - Molare (AL), 2008 aprile 21)

Scrittore e giornalista italiano. Marcello Venturi è nato in Versilia nel 1925. Richiamato alle armi dalla Repubblica Sociale passò invece nelle file della Resistenza. Il suo esordio letterario avvenne su “Il Politecnico” di Vittorini con il racconto L'estate che mai dimenticheremo.
La Resistenza fu uno dei temi fondamentali delle sue prime opere: ex aequo con Italo Calvino vinse un premio bandito dal quotidiano “L'Unità” riservato a racconti inediti di ambientazione resistenziale. I suoi racconti di quel periodo sono stati raccolti nel 1995 nel volume Cinque minuti di tempo (edito da Gargo & Gargo).
Redattore all'"Unità, uscì dal partito e dal giornale nel '56 in seguito ai fatti d'Ungheria.
Il suo romanzo più noto è Bandiera bianca a Cefalonia, pubblicato nel 1963 (edito nuovamente nel 2004 da Mondadori), tradotto in 14 lingue. Con Il padrone dell'agricola nel 1979 vinse il Premio Napoli. Nel 1980 vinse il Premio Cento per Collefiorito. Con il libro Sconfitti sul Campo vinse il Premio Stresa di Narrativa nel 1982.

Complessi archivistici

Compilatori

  • Inserimento dati: Nicoletta Trotta - Data intervento: 03 dicembre 2014