La Rotonda Compagnone, Rachele (1934 settembre 11 -)

Nata a Nocera inferiore da Adele Leo, insegnante e da Augusto La Rotonda, fine pittore di paesaggi, pronipote, per parte paterna, di Vincenzo Volpe, Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Napoli dal 1915 al 1925. Sin da bambina è affascinata dal mondo della pittura. Segue il padre nelle numerose mostre personali e collettive con il gruppo del Vomero di cui faceva parte con Franco Girosi, Carlo Striccoli, Giovanni Brancaccio, Guido Casciaro e Alberto Chiancone, nonché i critici Piero Girace e Carlo Barbieri. Frequenta gli studi classici e i suoi interessi si allargano anche alla lettura dei principali poeti contemporanei italiani e stranieri.
Nel 1965 pubblica la prima raccolta di poesie dal titolo “Nel tempo Vulcano” . Seguono poi altri sette libri. Nel 1974 esce “Fuori l'illusione” Editore Trevi, con prefazione di Domenico Rea, finalista al premio Ancona, che le offre l'occasione di conoscere Luigi Compagnone. Ne nasce una profonda stima e amicizia e il 3 dicembre 1983 si sposa con lo scrittore Luigi Compagnone.
Continua la sua attività di pittrice dallo stile principalmente espressionista e surrealista. Con le sue mostre ha raccolto ampi consensi critici.

Complessi archivistici

Compilatori

  • Inserimento dati: Nicoletta Trotta - Data intervento: 28 marzo 2017