Baccelli, Alfredo (Roma, 1863 - Roma, 1955)

Nasce a Roma. Avvocato, è Ministro delle Poste e Telegrafi del Governo Sonnino I (1906), e della Pubblica Istruzione (1919-1920); dal 1921 è Senatore. È autore di versi, romanzi e di scritti memorialistici.

Tra le sue raccolte poetiche: Diva natura (1918), Poesie (1929); tra gli scritti narrativi e memorialistici: La meta (1922), Nell'ombra dei vinti (1924) Ricordi (1930), La poesia delle Alpi (1935).

[Cfr. DBI, vol. III, pp. 10-12]

Funzioni e occupazioni

  • avvocato
  • narratore
  • poeta

Complessi archivistici

Fonti

  • DBI = Dizionario biografico degli Italiani, Istituto della enciclopedia italiana, 1960 -

Compilatori

  • Silvia Albesano