Terracini, Benvenuto Aron (Torino, 1886 agosto 12 - Torino, 1968 aprile 30)

Nasce a Torino, dove si laurea in Lettere, perfezionando poi i suoi studi a Parigi e a Francoforte. Insegna a Cagliari, Padova (1926-29) e Milano (1929-38). Costretto a dimettersi nel 1938 in seguito alla promulgazione delle leggi razziali fasciste, emigra in Argentina, dove insegna all'Università di Tucumán (1941-46), per poi rientrare in Italia nel 1947, dove viene reintegrato nella cattedra di Glottologia e Storia della lingua italiana presso l'Università di Torino (1947-59). Accademico della Crusca e dei Lincei, dirige l'Atlante linguistico italiano e, dal 1932 al 1938, la rivista “Archivio glottologico italiano”. Tra i suoi scritti più significativi: Guida allo studio della linguistica storica (vol. I, 1949), Pagine e appunti di linguistica storica (1957), Lingua libera e libertà linguistica. Introduzione alla linguistica storica (1963), Analisi stilistica. Teoria, storia, problemi (1966).
[Cfr. DLI, pp. 694-695, Enciclopedia italiana di scienze, lettere ed arti, Roma, Istituto della Enciclopedia italiana, 1929-]

Funzioni e occupazioni

  • docente universitario
  • glottologo
  • saggista

Complessi archivistici

Fonti

  • DLI = Dizionario della Letteratura italiana, Garzanti, 2005
  • Enciclopedia italiana = Enciclopedia italiana di scienze, lettere ed arti, Istituto della Enciclopedia italiana, 1929-

Compilatori

  • Silvia Albesano
  • Integrazione successiva: Gabriele Rossini - Data intervento: 12 aprile 2016