Debenedetti, Giacomo (Biella, 1901 giugno 25 - Roma, 1967 gennaio 20)

Nasce a Biella, si forma a Torino, compiendo studi giuridici e letterari. Tra i fondatori di “Primo tempo”, collabora a “Il Convegno”, “Solaria”, “La Fiera Letteraria”; vittima delle persecuzioni razziali durante l'ultima fase del fascismo, nel dopoguerra ottiene la cattedra universitaria di Letteratura italiana contemporanea, prima a Messina (1950) e poi a Roma (dal 1958).Tra i saggi critici: Il romanzo del Novecento (1971) e Poesia italiana del Novecento (1974).
[Cfr. DBI, vol. XXXIII, pp. 360-365]

Funzioni e occupazioni

  • docente universitario
  • critico
  • narratore

Complessi archivistici

Fonti

  • DBI = Dizionario biografico degli Italiani, Istituto della enciclopedia italiana, 1960 -

Compilatori

  • Silvia Albesano