Gadda, Carlo Emilio (Milano, 1893 novembre 14 - Roma, 1973 marzo 21)

Nasce a Milano, dove conclude gli studi di ingegneria dopo aver preso parte alla prima guerra mondiale, conclude nel 1920 gli studi di ingegneria. Il lavoro di ingegnere lo porta in Sardegna, Argentina, Francia, Germania, fino al 1940, quando decide di dedicarsi alla letteratura, stabilendosi prima a Firenze e poi a Roma. Tra le opere narrative: L'Adalgisa (1944), Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (1957), La cognizione del dolore (1963).
[Cfr. DBI, vol. LI, pp. 131-139]

Funzioni e occupazioni

  • ingegnere
  • narratore

Complessi archivistici

Fonti

  • DBI = Dizionario biografico degli Italiani, Istituto della enciclopedia italiana, 1960 -

Compilatori

  • Silvia Albesano