Alvaro, Corrado (San Luca di Calabria, 1895 aprile 15 - Roma, 1956 giugno 11)

Nasce a San Luca di Calabria (RC); ferito sul Carso nella prima guerra mondiale, nel dopoguerra si trasferisce a Milano. Qui, già collaboratore del “Resto del Carlino” e del “Corriere della Sera”, si laurea in Lettere nel 1920, per poi trasferirsi a Roma, redattore del “Mondo”, “Novecento”, “Omnibus”, “Primato”, “Sipario”; nel 1927 è in Germania, e poi nuovamente a Roma dal 1930. Tra le sue opere: Gente in Aspromonte (1930), L'uomo è forte (1938), L'età breve (1946).
[Cfr. DBI, vol. II, pp. 581-586]

Funzioni e occupazioni

  • giornalista
  • narratore

Complessi archivistici

Fonti

  • DBI = Dizionario biografico degli Italiani, Istituto della enciclopedia italiana, 1960 -

Compilatori

  • Silvia Albesano