|||
Mori, Alfredo | Centro Manoscritti - Pavia

Mori, Alfredo (sec. XX)

Fondo

Consistenza: 3 faldoni, 22 cartelline

Il fondo comprende: stesure mss. di romanzi e racconti, talora in due copie; tra gli altri: Re Aniata, La vera forza (inedito; su agenda del 1926), Il più bel lungomare del mondo, Ricordi atavici, Dal carteggio tra Pavonia e Vanessa. Lettere di Pavonia a Vanessa, Parla un sepolcro etrusco, La tomba di Jordaens, Una disgrazia in uno strano commercio, Un opuscolo rarissimo, Le due sorelle viennesi, Edipo e Antigone, Abraxas e l'Albero della Vita: opere postume di Ranieri Bentivoglio compendiate da Alfredo Mori, e La mascherata di maggio, ds. di Claudio Allori; altre carte: appunti (2 quaderni ), minute, ritagli di giornale con recensioni a Mori e ad Allori; un cospicuo epistolario (ca. 700 lettere) diretto a Alfredo Mori da vari autori e intellettuali italiani della prima metà del Novecento; tra gli altri: Giovanni Papini (50), Giuseppe Gorgerino (80), Luigi Fallacara (32), Gian Dàuli (116), Giuseppe Ravegnani, Ettore Luigi Morselli, Bruno Cicognani, Lionello Fiumi.

Storia archivistica:

Il fondo è stato acquisito nel novembre del 1995.

Soggetti produttori

Fonti

  • Notiziario 1996 = Nicoletta Trotta, Notiziario, in "Autografo" 33 (1996), pp. 195-199
  • MICA000929 = Elenco corrispondenti Mori

Compilatori

  • Silvia Albesano