|||
Rosselli, Amelia | Centro Manoscritti - Pavia

Rosselli, Amelia (1937 - 1996)

Fondo

517 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Metri lineari: 3.15

Consistenza: 15 faldd.

Note alla data: pochi documenti sono posteriori alla scomparsa di A.R.

Abstract:

Corpus di materiali inerenti alle attività di Amelia Rosselli, donato in parte direttamente dall'autrice e in parte dagli eredi.

Il fondo è organizzato in dieci serie che raccolgono i dss. inerenti alle opere d'invenzione, avantesti e copie di articoli e saggi, materiali su poeti italiani e stranieri, documentazione riguardo alle collaborazioni radiotelevisive, testi altrui conservati, fotografie e disegni, materiali biografici, la corrispondenza famigliare e con le case editrici, una miscellanea di appunti e testi eterogenei.

Storia archivistica:

Il fondo trova il suo assetto definitivo nel corso degli anni. Nel 1988 John Rosselli dona il primo nucleo, ovvero l'epistolario tra lui e la sorella Amelia (1948-1980).

Due anni dopo, nel 1990, Amelia cede tre cartelle con materiali relativi a Documento, Appunti sparsi e persi, Impromptu, Sleep e un glossarietto esplicativo, allora inedito, per Variazioni belliche.

Nel marzo del 1996, dopo la morte della Rosselli, il fratello John dona al Centro Manoscritti i materiali rinvenuti nella mansarda della casa della poetessa, di cui è rimasto un elenco di consistenza (cfr. lo strumento di corredo Primo censimento del Fondo Rosselli). Il materiale nel corso degli anni verrà inventariato con il contributo di studiosi e tirocinanti, facendo confluire le due donazioni in un unico insieme (cfr. Inventario Rosselli), organizzato a seconda dell'esito a stampa e suddiviso per genere (poesie, prose, articoli, scritti altrui, saggi, etc.).

Successivamente, nel maggio del 2000 John Rosselli dona una lettera della madre Marion Cave Rosselli alla cugina e amica Camilla Benaim Supino che documenta l'adolescenza della sorella.

Nel 2012 sono stati digitalizzati da Patrizia Regorda i disegni della poetessa, nell'ambito del progetto Materiali Iconografici.

Due momenti importanti per la storia archivistica del fondo sono la pubblicazione di Rosselli 2004 (Una scrittura plurale. Saggi e interventi critici, a cura di Francesca Caputio, Novara, Interlinea), in cui trovano spazio alcuni inediti conservati al Centro e testi di difficile reperimento; e l'edizione del Meridiano, Rosselli 2012 (L'opera poetica, a cura di Stefano Giovannuzzi, Milano, Mondadori), i cui apparati, redatti da vari studiosi, hanno attinto ai materiali genetici e più generalmente avantestuali del fondo d'autore.

Le descrizioni delle carte contenute in questi volumi sono state riprese in vista della catalogazione definitiva, che sistematizza le precedenti, e dell'immissione dei dati in Archimista, portata a termine nel 2017. In questa fase, si sono resi necessari alcuni interventi per adeguare la catalogazione agli attuali criteri in uso al Centro Manoscritti. In particolare, si sono uniformate le segnature, ma con l'attenzione di indicare nel campo “Altre Segnature” quelle del censimento e dell'inventario, così da poter a ritroso recuperare le informazioni sulla disposizione originale delle carte e poter rapidamente reperire nell'archivio unità citate con la vecchia segnatura. Inoltre, si sono stabilite delle serie, per facilitare la ricerca e la consultazione (le operazioni sono documentate nella storia archivistica di ciascuna). Nel campo “Fonte” si segnalano le sedi di pubblicazione dei testi inediti al momento dell'acquisizione o rari poi ripubblicati. Per la datazione delle unità ci si è affidati alle notizie recuperate dalla bibliografia e, ove possibile, a riferimenti interni; studi specifici potranno comunque datare i materiali con più accuratezza o correggere eventuali imprecisioni o errori. Da ultimo, le cartelle originali, che erano state separate dai contenuti al momento dell'inventariazione, sono state identificate con le segnature del primo censimento e dell'inventario e poste in tre faldoni.

Documentazione collegata:

Torino, Fondazione Rosselli, Archivio della famiglia Rosselli.
Viterbo, Università della Tuscia, Fondo Amelia Rosselli.

Condizione di accesso: accessibile previa autorizzazione

Stato di conservazione: buono

Note sullo stato di conservazione:

Generalmente buono, le eccezioni sono segnalate.

Soggetto conservatore

  • Università degli Studi di Pavia. Centro per gli studi sulla tradizione manoscritta di autori moderni e contemporanei

Soggetti produttori

Fonti

  • Notiziario 1996 = Nicoletta Trotta, Notiziario, in "Autografo" 33 (1996), pp. 195-199
  • Notiziario 2000 = Nicoletta Trotta, Notiziario, in "Autografo" 41 (2000), pp. 173-179
  • Rosselli 1990 = Amelia Rosselli, Sceneggiatori nel cinema, in "Autografo" 21 (1990), pp. 3-7
  • Rosselli 2004 = Amelia Rosselli, Una scrittura plurale. Saggi e interventi critici, a cura di Francesca Caputo, Novara, Interlinea, 2004
  • Inventario Rosselli = Inventario del Fondo Amelia Rosselli
  • Rosselli 2012 = Amelia Rosselli, L'opera poetica, Mondadori, 2012
  • Primo censimento Rosselli = Primo censimento del fondo Amelia Rosselli

Compilatori

  • Silvia Albesano
  • Federico Milone