|||
Pontiggia, Giuseppe | Centro Manoscritti - Pavia

Pontiggia, Giuseppe (seconda metà sec. XX)

Fondo

32 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Altre denominazioni:

  • PV_CM_PON

Il fondo comprende vari materiali manoscritti e dattiloscritti del Giocatore invisibile e dell'Arte della fuga (10 quaderni) sia per le edizioni del 1968 e del 1990 (Milano, Adelphi).

Storia archivistica:

Il ms. del Giocatore invisibile è stato donato dall'autore nel 1983; nel corso del 1997 hanno integrato l'archivio i materiali mss. e dss. relativi all'Arte della fuga.
L'acquisizione delle lettere indirizzate a Pontiggia e alla moglie da Luciano Anceschi risale al gennaio del 2001.

Documentazione collegata:

Biblioteca Europea di Informazione e Cultura – BEIC, Fondo Giuseppe Pontiggia (cens), materiale acquisito nel 2005.

Soggetto conservatore

  • Università degli Studi di Pavia. Centro per gli studi sulla tradizione manoscritta di autori moderni e contemporanei

Soggetti produttori

Fonti

  • Notiziario 1997 = Nicoletta Trotta, Notiziario, in "Autografo" 35 (1997), pp. 185-192
  • Notiziario 1998 = Nicoletta Trotta, Notiziario, in "Autografo", 37 (1998), pp. 157-163
  • Natale 2004-2005 = Sara Natale, Sui materiali genetici del "Giocatore invisibile" di Giuseppe Pontiggia. Ricognizione archivistica, filologica e critica tra le carte del Fondo manoscritti, tesi di laurea, Università di Pavia (relatore: prof.ssa Clelia Martignoni)
  • Giacone 2005-2006 = Ilaria Giacone, Per "L'arte della fuga" (1968, 1990) di Giuseppe Pontiggia: tra i materiali genetici conservati al Fondo manoscritti, tesi di laurea, Università di Pavia, a.a. 2005-2006 (relatore: prof.ssa Clelia Martignoni)

Compilatori

  • Silvia Albesano
  • Rielaborazione: Nicoletta Trotta - Data intervento: 20 febbraio 2017